NEWS
L'ASSOCIAZIONE
CHI SIAMO
ATTIVITÁ
GALLERY
ARCHIVIO
CONTATTI

L’'Associazione Culturale Teatroshock nasce a Roma nel 2007 allo scopo di promuovere la teatroterapia in tutte le principali situazioni di grave disagio psicosociale (malattia mentale, tossicodipendenze, detenzione, abusi), nonché di formare alla sua utilizzazione e applicazione tutti quegli operatori e professionisti interessati a coniugare il linguaggio del palco e quello del “sociale” per obiettivi terapeutico-riabilitativi.

I fondatori dell’Associazione provengono infatti tutti da esperienze professionali in cui hanno efficacemente cercato una sintesi tra i due mondi di cui si parla: Gianluca Ficca è uno psichiatra e psicoterapeuta, professore associato di Psicologia Generale, ma da circa vent’anni è impegnato nella teatroterapia e nella scrittura scenica e dal 1999 fino alla nascita dell’Associazione ha condotto e supervisionato progetti teatroterapeutici in Comunità con giovani affetti da gravi disturbi psichici. La sua traiettoria si è poi incrociata proficuamente con quella di Gaia Vernassa, psicologa e psicomotricista, che dal 2003 lo ha coadiuvato nella realizzazione dei suddetti progetti e di Marcello Cotugno, affermato regista della scena teatrale italiana, che dal canto suo aveva spesso trattato nei suoi spettacoli tematiche legate al disagio e autonomamente coltivato numerose esperienze didattiche con i giovani, spesso in contesti di profondo degrado.

L’Associazione ha sin dal 2008 condotto laboratori esperienziali formativi con cadenza annuale, tutti coronati da spettacolazioni finali, avvicinando alla teatroterapia riabilitativa più di un centinaio di giovani nel complesso, molti dei quali a tutt’oggi impegnati in progetti laboratoriali nei territori laziale e campano.

Tra i numerosi progetti portati avanti in precedenza, segnaliamo, a mò di esempio, un laboratorio con giovani tossicodipendenti in comunità, ragazze affette da disturbo del comportamento alimentare e ragazzi con ADHD (2012) culminato nello spettacolo “Scarafaggi e caramelle”, e un laboratorio sulla tematica delle scelte professionali condotto nella cornice di un progetto di orientamento scolastico al Liceo “Volterra” di Ciampino (Rm), coronato dall’allestimento della spettacolazione “Start!” (2014).

Come accennato in precedenza, nel 2015 il progetto “Fuori dal Giro” (finanziato con l’8 per 1000 della Chiesa Valdese), ha condotto i partecipanti, gli utenti della Comunità AIVA per le tossicodipendenze di Nettuno (RM), a realizzare lo spettacolo “Miracoli!”: lo spettacolo al suo debutto al Teatro Tordinona di Roma ha riscosso un ottimo successo, tanto da meritare ulteriori quattro repliche nello stesso teatro e l’inclusione nel Festival del Teatro Sociale del Teatro Quarticciolo.






Il Teatro resta quello che è stato, nell’intenzione profonda dei suoi creatori. Il luogo dove una comunità liberamente riunita si rivela a se stessa, il luogo dove una comunità ascolta una parola da accettare o da respingere.
(Paolo Grassi)


Site Map